Skip to main content

Il Dipartimento per le Pari opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha emanato un avviso, a valere sul PNRR, per la concessione di contributi, sotto forma di voucher, per servizi di assistenza tecnica e accompagnamento per ridurre il divario di genere in azienda e arrivare a ottenere la Certificazione di Parità di Genere (UNI/PdR 125:2022).

Possono partecipare le PMI, iscritte nel Registro delle imprese presso la CCIAA territorialmente competente, che abbiano almeno un dipendente.

Sono previste due tipologie di interventi:

1)           Assistenza tecnica e accompagnamento – tutoraggio e supporto tecnico-gestionale, da parte di esperti indicati in apposito elenco sul sito di Unioncamere, per:

  1. analisi dei processi, individuazione di gap tra la situazione dell’impresa e requisiti richiesti dalla UNI/PdR 125:2022, personalizzazione di documenti/strumenti del Sistema di Gestione della Parità di Genere messi a disposizione dal Soggetto Attuatore Unioncamere, implementazione del Sistema di gestione per la parità di genere, monitoraggio degli indicatori di performance e definizione degli obiettivi strategici (fino a 4 giornate di assistenza);
  2. pre-verifica della conformità del Sistema di Gestione adottato dall’impresa alle prescrizioni della prassi della UNI/PdR 125:2022 (1 giornata di assistenza).

L’impresa può richiedere il voucher per entrambe le attività o solo per l’attività b).

2)           Servizi per il rilascio della prima certificazione della parità di genere in conformità alla UNI/PdR 125:2022 da parte degli Organismi di Certificazione (OdC) iscritti in apposito elenco sul sito di Unioncamere. L’impresa deve acquisire un preventivo dell’OdC prima della presentazione della domanda e allegarlo alla richiesta di partecipazione al bando.

I contributi sono concessi in de minimis. Il voucher per l’accompagnamento ha un importo massimo di 2.049,18 euro (in base alle giornate di consulenza) mentre il voucher per la certificazione può arrivare fino a 10.245,00 euro sulla base del numero di giornate di audit.

I contributi verranno concessi con procedura valutativa con procedimento a sportello, in base all’ordine cronologico di presentazione della domanda a partire dalle ore 10:00 del 6 dicembre 2023 alle ore 16:00 del 28 marzo 2024, salvo un anticipato esaurimento delle risorse disponibili.

Per l’accesso ai contributi è necessario effettuare un pre-screening di autovalutazione e ottenere un esito che dimostri un adeguato grado di maturità dell’impresa sui temi inerenti alla parità di genere; è inoltre richiesta la presentazione di un preventivo formulato da un Organismo di Certificazione presente nell’Elenco degli Organismi di certificazione aderenti.

Test di pre-screening e documenti utili su https://certificazioneparitadigenere.unioncamere.gov.it/

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.